Latest instagrams

Oil-pulling dalla tradizione ayurvedica, per la pulizia della bocca...e del corpo! 🌿

Spazzolino, dentifricio, filo interdentale e (nella migliore delle ipotesi) colluttorio: questi sono gli unici strumenti che utilizziamo per preservare la salute dei nostri denti e gengive. Per fortuna, la nostra tradizione (medica come cosmetica) non è unica al mondo, e ce ne sono molte altre da cui poter attingere per integrare le nostre abitudini igieniche, che spesso si rivelano incomplete. Nella nostra bocca c'è anche la lingua, e spesso ce ne dimentichiamo, così come ci dimentichiamo che proprio sulla lingua si deposita una quantità di tossine notevole, che possiamo ben vedere la mattina, al risveglio. Insomma, un sistema complesso come quello della bocca dovrebbe prevedere cure e rituali più attenti e complessi di quelli che siamo soliti riservargli. E allora ben venga l'ayurveda, che da secoli dimostra di avere un' attenzione tutta particolare per l'igiene orale, e che ci viene in aiuto con piccoli strumenti e rituali, tra i quali l'oil pulling (gandusha in sanscrito).



L'oil pulling non è nient'altro che un risciacquo della bocca, effettuato con un olio vegetale (quello di sesamo è il più utilizzato) la mattina appena svegli; l'olio va trattenuto nella bocca per un minimo di 5 minuti fino ad un massimo di 15/20 (per i più pazienti), scuotendolo energicamente e facendolo passare tra i denti, per poi sputarlo (non mi veniva in mente nessuna parola più oxfordiana!).

La pratica dell' oil pulling ha proprietà detossinanti: i lipidi presenti nell'olio si mescolano alla saliva, trattenendone le tossine; l'olio di sesamo ha, poi, naturali proprietà antibatteriche che rafforzano l'attività igienizzante del risciacquo. Una volta compiuto il rituale, occorre passare sulla lingua il raschietto di rame, di cui ho parlato in questo post.

Il mio raschietto netta-lingua, insostituibile alleato mattutino per la cura della mia bocca (e della mia sinusite!)

La combo oil-pulling/raschietto nettalingua comporta tutta una serie di benefici che vanno ben oltre la sola igiene orale: alito migliore, gengive più sane e forti, meno batteri in circolazione e quindi un minor rischio di contrarre infiammazioni/infezioni, denti più bianchi e forti, ma anche miglioramenti generali della salute dal corpo, ad iniziare dall'odiosa sinusite, di cui soffro (anche i lavaggi nasali, altra pratica ayurvedica, mi aiutano molto; ne parlerò in un post a parte) e che si fa via via meno insistente mano a mano che tolgo batteri e muco dalla lingua). Diminuzione di allergie ed emicrania, sonno migliore, pelle più pulita e naso più libero sono alcuni degli altri benefici che otterrete attingendo a queste pratiche millenarie e nello stesso tempo attuali.

Per saperne di più, vi invito a leggere questo libro, un testo completo e accessibile sulla medicina ayurvedica, e questo manuale più agile, specifico sull' oil pulling.


Se volete fare acquisti sul sito di Macrolibrarsi (sito su cui io stessa faccio compere) al momento dell'ordine potete inserire il codice 6027 -se vi fa piacere; non pagherete nulla in più, ma la sottoscritta, grazie al programma di affiliazione, riceverà una percentuale sul vostro ordine. Nel mio blog parlo e consiglio solo e soltanto prodotti in linea con la mia filosofia di pensiero: ecologista, etica e cruelty-free! ðŸŒ¿)                                                            

Nessun commento