Latest instagrams

Shampoo all'amla volumizzante di Khadì

Con i capelli sono sempre stata un' anima in pena. A 14 anni li ho tinti per la prima volta di rosso (rosso fuoco eh, mica un colore tenue), salvo poi rendermi conto che la tinta chimica me li stava distruggendo. Sono quindi passata all' hennè (sempre nella tonalità rossa ma ovviamente molto meno carica), ma a quel punto il mio problema è diventato il taglio.
Li ho portati scalati, a caschetto, lunghi, raccolti, sciolti, col friseè, e siccome non ero mai soddisfatta del lavoro del parrucchiere li facevo tagliare dalle amiche e da mia mamma con risultati davvero poco dignitosi. Una volta ricresciuti li ho tinti di nuovo chimicamente, poi ho scoperto i prodotti naturali e sono ripassata all' hennè, che non abbandonerò mai più, cascasse il mondo.
Questa premessa per dire che, in quanto a capelli, non sono mai soddisfatta di niente.
Ma questo shampoo è un' eccezione:


Sto parlando dello shampoo volumizzante e riflessante a base di amla di Khadì (brand di cui ho già parlato e che personalmente adoro).


Questo shampoo, a base di erbe officinali indiane largamente utilizzate nella medicina ayurvedica, è ottimo per dare luminosità e soprattutto volume a capelli spenti e stressati. Lo uso nei periodi in cui, per svariati motivi, perdo molti capelli e sin dal primo lavaggio i risultati sono visibili: meno capelli nel pettine, più lucentezza e soprattutto chioma più corposa e voluminosa. è il mio trattamento d'urto che utilizzo nei periodi di emergenza!
Lavo i capelli a giorni alterni e quando voglio ottenere risultati ancora più evidenti abbino questo prodotto all'olio rivitalizzante alle erbe sempre di Khadì (ne avevo parlato qui) con cui faccio un impacco pre-shampoo per poi procedere al lavaggio.
L'efficacia di questo shampoo è data dalla combinazione e dall'alchimia di queste erbe:


L' amla è largamente utilizzata dall' ayurveda per il suo altissimo contenuto di vitamina C, rafforza il capello e col tempo ne migliora la struttura. Tulsi è chiamato anche basilico santo, ha proprietà antiossidanti e in India viene venerato come pianta sacra in virtù delle sue straordinarie proprietà, brahmi è utile soprattutto per le disfunzioni del cuoio capelluto, bhringaraj stimola la crescita dei capelli e l' olio di neem previene la formazione della forfora ed essendo antifungino ed antibatterico è utile per prevenire i pidocchi; nell'inci troviamo inoltre il gel di aloe barbadensis (idratante) e l'idrolizzato proteico di mandorle dolci.
L'unico aspetto che potrebbe non piacere di questo shampoo è il suo odore, che in effetti è davvero molto forte e pungente; non è il classico odore erbaceo, ma piuttosto tipico della combinazione di questi vegetali per noi particolari, ma per quel che mi riguarda non è affatto un problema, anche perchè una volta asciugati l'odore non permane sui capelli.
Insomma, che dire, io sono innamorata follemente di questo shampoo che consiglio soprattutto a chi presenta problemi di caduta precoce, di indebolimento e in generale a coloro che vogliono regalare alla propria chioma una preziosa sinergia di erbe naturali in grado di purificarla e rinforzarla!
Il prezzo è di 9,90 euro per 210 ml di prodotto. Amo smisuratamente Khadì!




Nessun commento