Latest instagrams

Kweder: la moda human&animal friendly made in Sicilia

La mia tanto amata Sicilia è la terra in cui è da poco nata una piccola realtà imprenditoriale, tutta al femminile e tutta improntata all'ecologia, all'amore per gli animali e per la bellezza. Questa attività si chiama Kweder, dal cognome delle tre sorelle fondatrici, siriane di origine e messinesi di adozione, che hanno voluto creare una loro linea di scarpe e borse completamente cruelty-free e lavorata in maniera artigianale.

Dal sito:
Il brand Kweder nasce dal sostanziale convincimento che sia possibile cercare, esprimere, celebrare il bello esaltando fatti e personalità, verità e simboli, ricordo e progetto; utilizzando principi e manualità che preservino la natura e la vita in tutte le sue forme, utilizzando tra l’altro solo materiali privi di derivati animali; perseguendo la cural’empatial’armonia; coniugando modalità espressive che inneschino nuovi rapporti sociali e l’attivazione 
di nuovi stili di pensiero e di vita.




L'azienda, come dicevo, è ai suoi albori, e l'unica collezione presentata è quella primaverile/estiva, che io trovo molto particolare e vintage, in un senso un po' classico. Mi ricorda, con le sue peep toe dal tacco importante e i secchielli morbidi, lo stile-Bellucci in Malèna di Tornatore, ambientato proprio in Sicilia.


Secchiello Piparella

Secchiello Pignoccata

Borse e scarpe sono decorate con motivi vegetalifloreali e artistici di ispirazione locale; e così troviamo foglie di capperi ad impreziosire sandali, geometrie in stile liberty a decorare décolleté, ricami che si rifanno alla tradizione manifatturiera siciliana e ancora il mare cristallino, con la ricchezza di pesci e i fondali, a fare da soggetto ad un bellissimo secchiello blu..

Secchiello Cubbaita

Décolleté peep toe Piparella


E i materiali utilizzati? Tutti ecologici e privi di derivati animali, resistenti, traspiranti. I dettagli su nomi e caratteristiche li trovate spiegati nel dettaglio qui
Vi invito a dare un'occhiata al sito di questa nuova azienda, soffermatevi sulle foto che troverete ma soprattutto leggetene le parole, davvero evocative. Non si è scatenato, anche dentro di voi, un insopprimibile desiderio di tornare in Sicilia?

Nessun commento