Latest instagrams

Tinta naturale: hennè rosso di Khadì

Dicevo in uno degli ultimi post che l'argomento capelli è per me assai spinoso.
Da qualche anno però utilizzo solo e soltanto l'hennè per colorarli (anche se si tratta più che altro di riflessi, non di un vero e proprio colore..) e mi trovo benissimo perchè, come tutte sapranno, l'hennè non solo regala un colore molto naturale alla chioma ma la lucida e la rinforza.
Da circa un anno la mia preferenza in quanto ad hennè (ne ho provati svariati, da quello di Lush a quelli sfusi in vendita nelle erboristerie), va a pure henna red di Khadì.




Può essere utilizzato puro, quindi miscelato solo con acqua calda, o in combinazione con altre polveri (come l'amla, ad esempio, per intensificare il colore) o amalgamato a miele e yogurt per nutrire maggiormente il capello.
Quest'oggi avevo voglia di sperimentare e ho aggiunto, nella ciotola dove avevo appena versato l'hennè, un cucchiaio di polvere di amla, un cucchiaino di curcuma in polvere (ho utilizzato quella che normalmente impiego in cucina) e un cucchiaio colmo di polvere di robbia.
La curcuma è un potente antiossidante (i benefici del suo utilizzo sulla salute sono straordinari) e applicata sui capelli contribuisce a regolare la quantità di sebo e la formazione della forfora.
La polvere di robbia (polvere colorante estratta dalle radici della robbia, pianta originaria dell' Iran) miscelata all' hennè intensifica il colore rosso/mogano.




Le fasi della preparazione del composto e dell' applicazione sono molto semplici (e variano molto da persona a persona!). L'unico accorgimento che è necessario adottare è quello di usare solo cucchiai di legno per mescolare e non di metallo perchè i pigmeti a contatto con questo materiale perdono parte della loro colorazione e anche delle loro proprietà.
Detto questo, tutto ciò che serve è:
-una ciotola capiente
-un cucchiaio di legno
-un pentolino di acqua calda
-un paio di guanti di plastica
-un foglio di carta trasparente (quella ad uso alimentare) e una cuffia di plastica per ricoprire i capelli una volta applicato il composto.
Nella ciotola si uniscono le polveri utilizzate, si amalgamano con l'acqua calda fino ad ottenere una pasta nè troppo liquida nè troppo pastosa




che io poi applico sui capelli direttamente con le mani (coperte dai guanti!!) per avere una migliore resa e riuscire a farlo aderire bene alle radici.
Se invece voi siete più fortunate e avete qualcuno che vi aiuta, potete farvelo applicare ciocca per ciocca con il pennello apposito.
 Una volta steso su tutti i capelli copro il tutto con il mio cellophane e poi con la cuffia di plastica.
Il tempo di posa varia dalla mezzora alle due ore (anche se a volte sforo abbondantemente!) e ovviamente il colore finale dipenderà dal vostro colore di partenza, dal tempo di posa e dalla quantità di prodotto usato.
Io amo follemente questo tipo di colorazione perchè davvero naturale, protettiva e rinforzante. Come dicevo prima, l'hennè rosso in genere regala riflessi che si intensificano via via che aumentano le applicazioni. Da un anno circa ne faccio una ogni mese e i riflessi sono visibili ma nello stesso tempo tenui, mai esagerati.

Queste sono le 'istruzioni per l'uso' contenute nella confezione (che io però non sempre rispetto, anche perchè in genere utilizzo il prodotto sui capelli asciutti e non bagnati..)









In sintesi, gli accorgimenti per ottenere un bel colore sono pochi, ognuno poi può sbizzarrirsi aggiungendo polveri ed olii vari per ottenere risultati diversi.. State certe quindi che il colore che otterrete sarà unico e molto personale! ;)


Questi sono tutti i prodotti che ho utilizzato


Nei prossimi giorni vi mostrerò il risultato definitivo! (occorrono due/tre giorni di 'assestamento' prima che il colore si fissi per bene sui capelli)
Alla prossima! :)

Nessun commento