Latest instagrams

Shampoo di farina di ceci

Sto cercando sempre più spesso di intervallare i lavaggi dei capelli con shampoo 'normali' a lavaggi meno aggressivi. Lo shampoo di farina di ceci è ormai un grande classico che ogni tanto rispolvero, assieme al cowash (di cui ho parlato qui). Sono metodi di lavaggio completamente naturali e molto, molto meno aggressivi degli shampoo che, pur essendo eco-biologici (quelli che uso io, almeno) contengono comunque tensioattivi più o meno forti che stressano il capello e, a lungo andare, lo indeboliscono. La farina di ceci viene utilizzata per la presenza delle saponine che la rendono particolarmente schiumosa se amalgamata con l'acqua. La ricetta è semplicissima, economica e veloce da preparare.
Occorrono:
-2 cucchiai di farina di ceci
-acqua (quanto basta)
-olio essenziale di rosmarino (facoltativo, in genere lo si aggiunge per profumare il composto e renderlo tollerabile a chi mal sopporta l'odore dei ceci, che comunque a me piace; lo metto solo perchè il rosmarino è ottimo per capelli e cuoio capelluto)
-succo di mezzo limone (per lucidare, in alternativa potete usare l'aceto di mele)
Alcuni aggiungono il miele, io in effetti lo mettevo sempre durante i primi lavaggi con la farina, perchè i capelli rimanevano secchi e un po' stopposi e il miele mi aiutava ad idratarli e a renderli più morbidi; ora che il capello si è abituato e mi sono impratichita con il procedimento, il miele lo metto solo ogni tanto.




In una terrina, verso due cucchiai di farina di ceci, a cui aggiungo, poco alla volta e mescolando, un po' d'acqua tiepida fino a formare un composto nè troppo liquido nè troppo denso. Continuando a mescolare per eliminare i grumi di farina, aggiungo due gocce di olio essenziale di rosmarino e il succo di mezzo limone.


Prima di applicare lo shampoo sui capelli bagnati, bisogna pettinarli molto bene per sciogliere eventuali nodi; questo shampoo è infatti un po' farinoso e si rischia di peggiorare la situazione, se già si hanno nodi. Lo si stende come un normale shampoo, bisogna solo insistere un po' di più con il massaggio (essendo più delicato, per eliminare lo sporco c'è bisogno di qualche accorgimento). Anche il lavaggio dev'essere più accurato per fare in modo di eliminare ogni traccia di farina. All'inizio ho avuto problemi con la consistenza, che non riuscivo a capire se dovesse essere più liquida o più densa, e con la resa, dato che mi trovavo i capelli non proprio puliti, e stopposi. Ora che ho capito quale consistenza si adatta meglio al mio capello, che massaggio più a lungo e risciacquo con più cura, mi ci trovo benissimo e lo consiglio a chiunque perchè, oltre a dare tregua ai capelli, con le dovute correzioni è adatto a tutti i tipi di chioma, dalla grassa alla secca alla più sensibile.
:)

Nessun commento