Latest instagrams

Hennè rosso di 'L'Aromoteca': risultato dell' applicazione e considerazioni generali

Che io sia una "hennè-addicted" è un fatto ormai assodato, ma è soltanto dopo anni e anni di applicazioni, esperimenti e tentativi di ottenere riflessi più o meno intensi, che sono giunta ad alcune considerazioni, di cui vi metterò al corrente dopo avervi parlato dell'ultimo hennè 'di marca' provato. Si tratta di quello di 'L'Aromoteca', del brand Herboris Orientis Dacor, che si ispira ai principi dell' aromatologia (che studia proprietà e indicazioni degli oli essenziali) e che produce, oltre agli hennè, oli essenziali e vegetali, infusi, e idrolati, cercando di promuovere valori etici, ecologici e salutistici.
Ho preparato questo hennè nel modo classico, miscelandolo con acqua tiepida e un cucchiaio di aceto di mele. L'ho tenuto in posa circa due ore, avvolgendo i capelli con una pellicola trasparente, e poi ho sciacquato con abbondante acqua. Il risultato non è stato molto evidente, come potete vedere dalla foto sotto (parto da una base castana scura, ma avevo già fatto due/tre applicazioni di hennè prima di questa): al sole, i riflessi erano visibili, ma in condizioni di ombra o poca luce quasi nulli.




Qualche giorno fa, sono incappata per caso in un'erboristeria nel centro storico di Napoli; volevo entrare giusto per curiosare (avevo notato che, in vetrina, c'erano alcuni prodotti Bjobj e Argital) e ne sono uscita con un sacchetto di un etto di hennè rosso sfuso e uno di tè verde. Il risultato dell'applicazione di questo hennè (che ho fatto la mattina successiva) mi ha lasciata di stucco: capelli completamente rossi, come se avessi fatto una tinta, nè più nè meno.




La conclusione a cui sono giunta è che comprerò, d'ora in avanti, solo hennè sfuso, perchè è quello che più si avvicina ad una tinta, non è un semplice riflessante, permette di risparmiare sull'imballaggio e costa di meno. Ora cerco solo qualcuno/a che mi spieghi il perchè di questa differenza che è davvero notevole rispetto a quelli di marca. Ultime precisazioni: ho un'amica che usa solo hennè sfuso e ha capelli rossissimi, e l'hennè che ho utilizzato è puro, non ho aggiunto altre polveri.
Grazie! :)

8 commenti

  1. Ma che bel risultato, complimenti! Di cosa si tratta? Solo henné rosso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'erborista mi ha assicurato che fosse solo hennè, ma qualche dubbio inizia a venirmi, dato che il colore che mi è uscito è davvero intenso :/
      ciao :)

      Elimina
  2. ma sei sicura che non ci sia picramato dentro? se tinge tanto in poco tempo, è da sospettare...comunque effetto meraviglioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara! Ho chiesto all'erborista, che mi assicurato fosse solo hennè..ma effettivamente il dubbio mi è venuto :/ le foto non rendono, perchè dal vivo il colore è ancora più intenso :D

      Elimina
  3. come ti ho già scritto anche io ho provato la prima marca di henné e purtroppo, ho provato diverse tonalità, sono davvero poco coloranti :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non è stata solo una mia impressione :) con l'hennè di Khadì e Le erbe di Janas mi ero trovata molto bene: tanti riflessi e capelli lucidissimi. Non so se tu le abbia mai provate, in caso te le consiglio :)

      Elimina
  4. si! Khadi è davvero buona. Soprattutto, è facilissimo da sciacquare e molto cremoso da applicare. Anche quello di Janas, in effetti. Però Khadi in formula ha più erbette curative-condizionanti

    RispondiElimina
  5. Io uso hennè erbamea dell' erbolario, sia rosso ( Lawsonia inermi), sia nero( indigo). I miei capelli sono bellissimi e forti.

    RispondiElimina