Latest instagrams

Blush 'Heidi' di Neve Cosmetics: swatches

Non sarà sfuggito a nessuna di voi quanto è accaduto in casa Neve Cosmetics; l'azienda torinese è stata portata in giudizio dalla Nivea (colosso cosmetico tedesco) per supposta omonimia. In pratica, Nivea ha accusato Neve Cosmetics di avere di proposito ideato un nome simile al loro e di aver così dirottato verso la loro azienda la clientela, confusa da questa supposta somiglianza. Una vicenda che ha dell'incredibile e del vergognoso, se si pensa che Neve è una piccola realtà italiana formata da dieci dipendenti e che realizza cosmetici ecologici, vegani e cruelty-free. Nivea ha invece, dalla propria, una storia lavorativa piuttosto datata, un fatturato che supera enormemente quello del brand torinese e, soprattutto, sforna prodotti che, un'appassionata di make-up naturale, mai comprerebbe, pieni come sono di petrolati e altre schifezze. La causa è stata intentata nel 2009, ed è di pochi giorni fa la notizia secondo cui i giudici avrebbero dato ragione all'azienda tedesca, obbligando quindi Neve a ritirare i prodotti con quel marchio per, eventualmente, riproporli sul mercato con un nome diverso. Questo post, che avevo in cantiere da tempo, vuole essere di incoraggiamento a quest'azienda che ha sempre lavorato in modo onesto ed etico (se volete, potete firmare la petizione in favore di Neve cliccando qui), e che si va ad aggiungere ad una mobilitazione virtuale straordinaria.

Il blush (uno dei miei preferiti!) di cui vi parlo è Heidi, un fard rosa dal finish satinato, che regala alle guance, e al viso nel complesso, un colorito sano, simile a quello di chi passa le proprie giornate all'aria aperta (da qui il nome ;)):



polvere fotografata senza flash
polvere fotografata con flash

swatch sulla mano, fotografato senza flash

swatch sulla mano, fotografato con flash




Come dicevo, il finish è leggermente satinato, e i bagliori sono più visibili alla luce solare o in presenza di flash. Il blush è molto pigmentato, per questo motivo prelevatene poco dalla confezione e, dopo avere intinto il pennello, fate in modo di eliminare l'eccesso di polvere prima di applicarlo sulle guance. L'effetto mi piace moltissimo, ed è proprio quello descritto sul sito di Neve. Un colore che regala una carnagione più luminosa e un aspetto sano.
La polvere, amalgamata con un po' d'acqua, può essere stesa sulle labbra, creando una sorta di lip-gloss luminoso:



 Il prezzo è lo stesso di tutti i blush di Neve nel formato grande da 4 grammi, ed è di circa 13 euro.

   Per il trucco del viso, ho utilizzato questi prodotti:                                                

                                                 -bioprimer opacizzante Neve Cosmetics
                                                 -fondotinta minerale 'light warm' Neve Cosmetics
                                                 -cipria Indissoluble di PuroBioCosmetics
                                                 -mascara allungante di Couleur Caramel
                                                 -matita per labbra 'fenicottero' Neve Cosmetics
                                                 -matita per occhi 'liquirizia' Neve Cosmetics
                                                 


2 commenti

  1. Ma quanto è stupendo questo blush? *__* Adoro Neve, anche se devo ammettere che preferisco di più i suoi prodotti compatti che le polvere libere. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! Non ho mai provato nessun prodotto compatto di Neve, e sono tentata dal fondotinta. Me lo consigli, se per caso lo hai provato? io uso da tempo immemore quello in polvere libera, sempre di Neve, ma vorrei qualcosa di più pratico per quando sono fuori casa :)
      Grazie :)

      Elimina